Isola della Sostenibilità sarà presente al Villaggio per la Terra il 27, 28 e 29 aprile, dalle 10.00 alle 19.00, presso il Galoppatoio di Villa Borghese con il progetto Spazio alla Scienza.

L’evento ha l’obiettivo di coinvolgere bambini e ragazzi (dai 6 ai 18 anni) in attività di divulgazione scientifica in concomitanza con la celebrazione della Giornata Internazionale della Terra. Durante le tre giornate verranno evidenziati non solo l’importanza della ricerca spaziale e scientifica, ma soprattutto le ricadute pratiche che entrambe hanno sulla nostra vita quotidiana in termini di nuovi materiali, navigazione satellitare, telecomunicazioni, monitoraggio dell’atmosfera e dei cambiamenti climatici, sostenibilità, deforestazione, valutazione dei livelli di inquinamento, etc.

Saranno affrontati argomenti quali lo sviluppo della vita sulla Terra, il campo magnetico e i venti solari, approfondimento sulla struttura della Terra e del Sole, i poli, l’atmosfera e le radiazioni nocive da cui questa ci ripara, il ruolo della Stazione Spaziale Internazionale e il lavoro di ricerca degli astronauti, i detriti spaziali e i modelli di smaltimento, l’economia circolare e la sostenibilità ambientale. Compatibilmente con il target di riferimento, le tematiche saranno affrontate in modo semplice ed interattivo, consentendo ai partecipanti di riconoscere l’utilità della scienza nella vita di tutti i giorni. Per rispettare il nostro Pianeta è infatti necessario conoscerlo: la ricerca spaziale ci permette di osservare la Terra da un’altra prospettiva che ci offre nuovi strumenti e modalità per approfondire il nostro presente e futuro.

Le attività, svolte da ricercatori, scienziati, astrofisici e divulgatori esperti, si concentreranno quindi sul legame tra il nostro Pianeta e lo Spazio, sottolineando l’importanza della ricerca scientifica. I bambini e i ragazzi potranno svolgere, insieme a genitori e insegnanti, un vero e proprio percorso didattico.

Le attività 

Laboratorio esperienziale “Il campo magnetico terrestre”

Durante l’attività si avrà modo di approfondire un argomento affascinante e fondamentale per lo sviluppo della vita sulla Terra: la presenza di un campo magnetico che avvolge il nostro Pianeta e ci scherma dal vento solare da miliardi di anni. Attraverso esperimenti sul magnetismo e approfondimenti sulla struttura della Terra, sarà possibile intraprendere un percorso dalla bussola alla missione spaziale Swarm, cercando di capire cosa cambierebbe se non avessimo questo scudo a proteggerci e cosa succederebbe se i suoi poli si invertissero.

Laboratorio esperienziale “Il Sole e l’atmosfera terrestre”

Attraverso semplici esperimenti sarà possibile vedere come la nostra atmosfera ci ripari dalle radiazioni nocive che arrivano dalla nostra stella, permettendo solo a una piccola porzione di raggi di raggiungere la superficie del Pianeta. Verrà trattata l’importanza del Sole per lo sviluppo della vita sulla Terra e sarà possibile costruire una meridiana che i partecipanti potranno portare con loro come ricordo dell’attività

Talk scientifico “Un giorno sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS)”

L’ISS è una stazione spaziale in orbita terrestre dedicata alla ricerca scientifica e gestita come progetto congiunto da cinque diverse agenzie; rappresenta il massimo esempio di cooperazione e condivisione tra Paesi. Ma cosa fa un astronauta quando si trova sulla ISS? È proprio ciò di cui parleremo attraverso il talk: partendo da nascita, struttura e composizione della ISS si farà un focus su laboratori ed esperimenti scientifici e attività di ricerca. Raccontando la vita di chi si trova in missione e con il supporto di video originali della ISS si mostreranno molti esempi di come la ricerca spaziale abbia un forte impatto sulla nostra vita.

Talk scientifico “Space Debris: Sostenibilità e futuro della ricerca spaziale”

Il talk descrive come un approccio sostenibile e di corretto smaltimento sia necessario sul fronte dell’esplorazione spaziale: attraverso un collegamento con l’economia circolare, il riciclo e il riutilizzo di materiali di scarto i ragazzi capiranno quanto è importante rispettare l’ambiente. Il problema diventa infatti sempre più concreto sia per lo sviluppo della nostra tecnologia a terra che per la ricerca spaziale tanto che, se ignorato, potrebbe dare inizio a reazioni a catena che renderebbero impossibile i viaggi spaziali o l’utilizzo dei nostri satelliti per decenni.

previous arrownext arrow
Slider